martedì 22 agosto 2017

Mina e Lupo





Mina e Alberto Lupo - Parole, parole

Lupo: Cara, cosa mi succede stasera?
Ti guardo ed è come la prima volta
Mina: Che cosa sei, che cosa sei,
che cosa sei
Lupo: Non vorrei parlare..
Mina: Cosa sei
Lupo: Ma tu sei la frase
d’amore cominciata e mai finita
Mina: Non cambi mai,
non cambi mai, non cambi mai
Lupo: Tu sei il mio ieri, il mio oggi..
Mina: Proprio mai
Lupo: e il mio sempre, inquietudine
Mina: Adesso ormai, ci puoi provare..
chiamami tormento dai, già che ci sei
Lupo: Tu sei come il vento
che porta i violini e le rose
Mina: Caramelle non ne voglio più
Lupo: Certe volte non ti capisco
Mina: Le rose e violini
questa sera raccontali a un’altra,
violini e rose li posso sentire
quando la cosa mi va se mi va,
quando è il momento.. e dopo si vedrà
Lupo: Una parola ancora
Mina: Parole, parole, parole
Lupo: Ascoltami
Mina: Parole, parole, parole
Lupo: Ti prego
Mina: Parole, parole, parole
Lupo: Io ti giuro
Mina: Parole, parole, parole,
parole, parole soltanto parole,
parole tra noi
Lupo: Ecco il mio destino, parlarti..
parlarti come la prima volta
Mina: Che cosa sei,
che cosa sei, che cosa sei..
Lupo: No, non dire nulla..
c’è la notte che parla..
Mina: Cosa sei
Lupo: ..la romantica notte
Mina: Non cambi mai,
non cambi mai, non cambi mai
Lupo: Tu sei il mio sogno proibito..
Mina: Proprio mai
Lupo: È vero, speranza
Mina: Nessuno più ti può fermare,
chiamami passione dai, hai visto mai
Lupo: Si spegne nei tuoi occhi la luna
e si accendono i grilli
Mina: Caramelle, non ne voglio più
Lupo: Se tu non ci fossi
bisognerebbe inventarti
Mina: La luna ed i grilli
normalmente mi tengono sveglia
mentre io voglio dormire e sognare
l’uomo che a volte c’è in te, quando c’è
che parla meno.. ma può piacere a me
Lupo: Una parola ancora
Mina: Parole, parole, parole
Lupo: Ascoltami
Mina: Parole, parole, parole
Lupo: Ti prego
Mina: Parole, parole, parole
Lupo: Io ti giuro
Mina: PLupo: Cara, cosa mi succede stasera?
Ti guardo ed è come la prima volta
Mina: Che cosa sei, che cosa sei,
che cosa sei
Lupo: Non vorrei parlare..
Mina: Cosa sei
Lupo: Ma tu sei la frase
d’amore cominciata e mai finita
Mina: Non cambi mai,
non cambi mai, non cambi mai
Lupo: Tu sei il mio ieri, il mio oggi..
Mina: Proprio mai
Lupo: e il mio sempre, inquietudine
Mina: Adesso ormai, ci puoi provare..
chiamami tormento dai, già che ci sei
Lupo: Tu sei come il vento
che porta i violini e le rose
Mina: Caramelle non ne voglio più
Lupo: Certe volte non ti capisco
Mina: Le rose e violini
questa sera raccontali a un’altra,
violini e rose li posso sentire
quando la cosa mi va se mi va,
quando è il momento.. e dopo si vedrà
Lupo: Una parola ancora
Mina: Parole, parole, parole
Lupo: Ascoltami
Mina: Parole, parole, parole
Lupo: Ti prego
Mina: Parole, parole, parole
Lupo: Io ti giuro
Mina: Parole, parole, parole,
parole, parole soltanto parole,
parole tra noi
Lupo: Ecco il mio destino, parlarti..
parlarti come la prima volta
Mina: Che cosa sei,
che cosa sei, che cosa sei..
Lupo: No, non dire nulla..
c’è la notte che parla..
Mina: Cosa sei
Lupo: ..la romantica notte
Mina: Non cambi mai,
non cambi mai, non cambi mai
Lupo: Tu sei il mio sogno proibito..
Mina: Proprio mai
Lupo: È vero, speranza
Mina: Nessuno più ti può fermare,
chiamami passione dai, hai visto mai
Lupo: Si spegne nei tuoi occhi la luna
e si accendono i grilli
Mina: Caramelle, non ne voglio più
Lupo: Se tu non ci fossi
bisognerebbe inventarti
Mina: La luna ed i grilli
normalmente mi tengono sveglia
mentre io voglio dormire e sognare
l’uomo che a volte c’è in te, quando c’è
che parla meno.. ma può piacere a me
Lupo: Una parola ancora
Mina: Parole, parole, parole
Lupo: Ascoltami
Mina: Parole, parole, parole
Lupo: Ti prego
Mina: Parole, parole, parole
Lupo: Io ti giuro
Mina: Parole, parole, parole,
parole, parole soltanto parole,
parole tra noi..
Lupo: Che cosa sei
Mina: Parole, parole, parole
Lupo: Che cosa sei
Mina: Parole, parole, parole
Lupo: Che cosa sei
Mina: Parole, parole, parole
Lupo: Che cosa sei
Mina: Parole, parole, parole,
parole, parole soltanto parole,
parole tra noi..
arole, parole, parole,
parole, parole soltanto parole,
parole tra noi..
Lupo: Che cosa sei
Mina: Parole, parole, parole
Lupo: Che cosa sei
Mina: Parole, parole, parole
Lupo: Che cosa sei
Mina: Parole, parole, parole
Lupo: Che cosa sei
Mina: Parole, parole, parole,
parole, parole soltanto parole,
parole tra noi…

mercoledì 9 agosto 2017




Fiorella Mannoia - Il culo del mondo

Furto stupro ratto putrido fetido sequestro
Aggettivo sdrucciolo in "U"
Cupa curva dell'occulto
È il culo del mondo questo posto
Crimine stupido, criminale solo
Sostantivo comune, il frutto spurio riluce
Alla sott'ombra disumana dei linciatori

Questo paese triste
Nell'epoca più sporca
Composto e decomposto
Da gruppi di linciatori

Impariamo italiano!